Search

LALALU’, il kidswear made in Italy cresce nel retail e punta all’estero

Zero & Company / Business  / LALALU’, il kidswear made in Italy cresce nel retail e punta all’estero

LALALU’, il kidswear made in Italy cresce nel retail e punta all’estero

(fonte: Pambianconews.com – 22/03/22)

Il kidswear di Lalalù cresce e porta il suo know how, rigorosamente made in Italy, anche all’estero. La label nasce dall’esigenza della società madre Zero & Company di creare un brand d’abbigliamento per bambini che li accompagni durante la crescita e che, contemporaneamente, racconti una storia partendo dal prodotto inteso come cura dei dettagli e attenzione alla qualità.

L’idea di artigianalità sta al centro dei valori di Lalalù, fattore che non solo garantisce la qualità del know how italiano ma che lo porta anche a posizionarsi in una fascia di mercato premium. In un’ottica di ampliamento dei propri orizzonti, il brand Lalalù punta ad ampliare la propria proposta di collezione, da prodotti new born 0-36 mesi a capi total look che vanno dai 2 ai 12 anni. “Tutta la filiera è controllata dalla Zero & Company – spiega il direttore commerciale Paolo Vendola – vogliamo esaltare infatti quelli che sono i valori del made in Italy, i valori dell’artigianalità, della qualità e della cura del dettaglio che contraddistinguono il Bel Paese.”

Ad oggi Lalalù vanta circa 400 doors attive sul territorio nazionale e in un’ottica di internazionalizzazione  ha già avviato collaborazioni con partner distributivi in diversi mercati esteri quali: Nord Europa, Emirati Arabi e America. Per accelerare il processo di identità del brand l’azienda ha investito nell’area Marketing creando un team ad hoc che ha da subito dato i suoi frutti con una serie di campagne di comunicazione digitali in partenza già da questa primavera estate. “Molte le novità che saranno presentate da qui a Giugno – riferisce Vendola – tra queste, una collaborazione importante che sicuramente farà parlare di sè”.

Zero & Company, che il prossimo anno spegnerà 50 candeline, conosce bene tutta la filiera produttiva sia nel comparto bambino che adulto; è un’azienda ormai consolidata nel settore e vanta un know how produttivo, distributivo e commerciale importante. Contemporaneamente, sia il gruppo che il marchio Lalalù, sono sensibili alla questione della sostenibilità, tema ai giorni d’oggi più importante e caldo che mai; su questo fronte, infatti, per l’imminente stagione estiva è stata lanciata la prima capsule Bio, con una proposta caratterizzata da tessuti organici per la quale l’azienda ha ricevuto anche la prestigiosa certificazione internazionale GOTS (Global Organic Textile Standard), che attesta l’utilizzo di fibre naturali da agricoltura biologica dei prodotti sia intermedi che finiti, la tracciabilità lungo l’intero processo produttivo e le restrizioni nell’uso dei prodotti chimici nel rispetto dell’ambiente. FeelO by Lalalù – Made for Planet,  questo è il nome dell’esclusiva capsule realizzata interamente con fibre naturali, una collezione ecosostenibile nella produzione, attraverso processi economicamente sani che riducono al minimo gli impatti ambientali negativi, conservando energia e risorse naturali.

“L’intera proposta per la stagione estiva SS22 è disponibile presso tutti i nostri rivenditori autorizzati e sul nostro e-shop lalalu.it” – spiega Paolo Vendola – “Tra le novità in fase di lancio, l’azienda si prepara poi al debutto nella cosmetica e nello specifico la cura del corpo del bambino. Sempre strizzando l’occhio al green, verrà lanciata una prima serie di prodotti Bio made in Italy, più alcuni accessori e articoli abbigliamento complementari alla cosmesi”.